Filosofi a banchetto: piaceri del corpo o nutrimento dell’anima?

Il banchetto era un momento fondamentale della vita sociale greca, luogo di piacere e di riflessione dove si sviluppava la memoria collettiva. La dimensione comunitaria del pasto e il consumo comune del cibo producevano tra i commensali una sorta di identità; lo spazio comune ai partecipanti doveva essere tale da consentire a ciascuno di vedere e sentire tutti gli altri in ugual modo, in una sorta di gioco degli specchi, come è attestato dalla ceramica greca che costituisce una significativa testimonianza delle pratiche culturali sottese al banchetto. Simposio è un tema autoreferenziale di molta lirica greca e diventa quasi un genere letterario inaugurato da Platone, proseguito da Senofonte, Plutarco. In tale panorama Ateneo, vissuto nella seconda metà del II sec. d.C., nella sua opera enciclopedica, i Deipnosofisti, ricostruisce in chiave antropologica una pratica sociale del mondo greco attraverso un universo di gesti, di parole, di oggetti, di piatti e di sapori.

Ne parleranno Luciana Romeri, dell’Università di Caen, e Manuela Valle, del Liceo “Rosmini”, mettendo a confronto le diverse concezioni del sapere del filosofo, o semplicemente del saggio, in un contesto particolare di celebrazione del corpo e dei suoi piaceri.
Modera Patricia Salomoni vice presidente dell'Accademia Roveretana degli Agiati.

 

Luciana Romeri, dopo aver frequentato il liceo a Rovereto, ha studiato a Parigi e conseguito la laurea in Filosofia e il dottorato in Filosofia e Scienze sociali presso École des Hautes Études en Sciences Sociales (EHESS) a Parigi. Attualmente è Maître de conférences en Langue et littérature grecques, Université de Caen Normandie. Vanta numerose pubblicazioni sul simposio, in particolare sui Deipnosofisti di Ateneo.

Manuela Valle ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in filosofia presso l’Università di Pavia. Come cultrice della materia, ha inoltre condotto attività di ricerca presso la stessa Università di Pavia e presso l’Università di Trento. Attualmente è docente di storia e filosofia presso il liceo A. Rosmini di Rovereto. Le ricerche in corso vertono, in particolare, sul rapporto tra parola e pensiero in Platone e nella tradizione platonica.

 


Filosofi a banchetto: piaceri del corpo o nutrimento dell’anima?
Martedì 21 maggio 2019 - ore 17.00
Sala conferenze della Fondazione Caritro di  Rovereto
Piazza Rosmini 5, Rovereto (TN)