L'impresa degli Agiati

di Carlo Andrea Postinger

Accademia Roveretana degli Agiati, 2018

 

"L'impresa dell'Accademia Roveretana degli Agiati è una chiocciola che risale il fianco di una piramide, con il motto GIUNTO 'L VEDRAI PER VIE LUNGHE E DISTORTE e la dicitura GLI AGIATI DI ROVERETO.
Essa significa il lento ma costante procedere di chi, aspirando al vertice della conoscenza, affronta ad agio e con pazienza il faticoso e tortuoso cammino verso il sapere"
Al di là degli aggiornamenti che nel tempo ne hanno modificato l'aspetto esteriore, l'impresa custodisce e tramanda lo spirito autentico che animò i fondatori dell'Accademia, mantenendolo sempre vivo e attuale.

Tra i molti e diversi aspetti della vita e della storia dell’Accademia degli Agiati che nel tempo sono stati accuratamente analizzati non si trova il contrassegno del sodalizio, del quale si è parlato magari anche spesso, ma di certo in modo succinto e di solito solo per darne una sommaria descrizione e spiegarne in breve il significato. Dato forse un po’ per scontato e ormai considerato una via di mezzo tra il semplice marchio e il venerando cimelio storico, esso è percepito probabilmente come qualcosa di marginale e in fin dei conti accessorio rispetto alla sostanza dell’esperienza accademica. Il risultato è che i più ne ignorano o, peggio, ne equivocano l’interpretazione, cosa che purtroppo accade frequentemente anche per la denominazione stessa degli Agiati. D’altra parte il simbolo dell’Accademia ha subìto nel XX secolo alcuni rimaneggiamenti grafici che – di fatto travisandolo esteriormente – lo hanno reso per certi versi ancor meno intellegibile, accrescendone in definitiva l’ambiguità agli occhi dei contemporanei.

Lo scopo di questo breve studio è quindi anzitutto quello di riscoprire lo spirito e il messaggio autentico di tale contrassegno, favorendone così la piena comprensione; se poi l’aumentata consapevolezza ne farà anche riscoprire l’importanza, stimolando magari nei suoi confronti una maggiore e più diffusa considerazione, ciò costituirà un apprezzabile valore aggiunto. In ogni caso, siccome intendere il senso di questo simbolo può aiutare anche a comprendere meglio l’Accademia che per suo mezzo si descrive, non è detto che nell’illuminare l’uno non si possa magari riverberare qualche riflesso positivo pure sull’altra.

 

Indice

Stemma, emblema, impresa
pag. 9

Lenti, dunque Agiati
pag. 12

Corpo e anima: allusioni massoniche?
pag. 18

«Lentus in umbra»
pag. 26

«Il chiocciolino strisciantesi allo 'nsù d'una piramide»
pag. 30

«L'augel di Giove»
pag. 46

«Una impresa tra le buone buona»
pag. 54

«Tu saggio Malmignati, che tutti hai della Chiocciola i pregi in te raunati»
pag. 70

«Un poco a guisa di lumaca»
pag. 88

Il quinto Giubileo accademico
pag. 103

Bibliografia

pag.151