La società dei principi ecclesiastici.
I rapporti tra Chiesa del Sacro Romano Impero, dinastie regnanti tedesche e stati italiani in Antico Regime

Fin dalla sua fondazione, nel 1750, l’Accademia degli Agiati di Rovereto ha svolto un ruolo molto significativo nel dialogo e nella mediazione culturali tra mondo tedesco e mondo italiano. Ed è appunto nel solco di questa tradizione plurisecolare che la stessa istituzione ha organizzato per il prossimo 23 aprile un incontro internazionale incentrato sul tema dei rapporti intercorsi tra la potente Chiesa cattolica del Sacro Romano Impero della Nazione Germanica, le grandi famiglie regnanti dell’area tedesca e il complesso sistema degli stati italiani tra XVII e XVIII secolo.

Alcuni dei maggiori esperti e studiosi a livello internazionale della società aristocratica e delle corti principesche d’Antico Regime (quali Elisabeth Garms-Cornides da Vienna, Andrea Merlotti da Torino/Versailles, Paola Bianchi da Torino/Aosta, Wolfgang Wüst da Erlangen/Nürnberg, Andrea Zedler da Bayreuth, Matteo Borchia da Trento) saranno presenti a Rovereto per discutere il recentissimo libro del socio accademico Alessandro Cont, pubblicato a cura della Provincia autonoma di Trento: La Chiesa dei principi. Le relazioni tra Reichskirche, dinastie sovrane tedesche e stati italiani (1688-1763), con prefazione della stessa Garms-Cornides.

L’iniziativa intende avere un approccio multidisciplinare grazie all’apporto di prestigiosi ricercatori dalla differente affiliazione scientifica e geografica e, al seguito degli interventi che saranno sviluppati in lingua italiana, consentire al pubblico d’interloquire e di confrontarsi con gli stessi relatori. Oltre a trattare di personaggi dallo straordinario spessore storico (principi ecclesiastici, imperatori, condottieri, nobildonne, artisti, musicisti…) e di eventi decisivi per le vicende europee del Sei e Settecento, l’incontro rivestirà una pregnante rilevanza per il territorio trentino. Anche in ordine all’attualità socio-politica, infatti, comprendere i caratteri peculiari e l’evoluzione storica della Chiesa dell’Impero Romano-Germanico (Reichskirche) appare una premessa fondamentale e imprescindibile per capire la gestazione, la formazione e la natura più intima dell’identità della regione trentino-tirolese, della quale fecero parte appunto, per quasi un millennio, i due principati vescovili di Trento e di Bressanone.

 

Dalle ore 15.00

Moderatore
Mario Allegri (Università degli Studi di Verona)

 

Interventi di

Elisabeth Garms - Cornides - Accademia Roveretana degli Agiati
Strategie dinastiche e carriere ecclesiastiche - un binomio di Antico Regime
 
Andrea Merlotti - Centro studi della Reggia di Venaria Reale
Dinastie italiane e Sacro Romano Impero: una storia da scrivere?  
 
Paola Bianchi - Università della Valle d'Aosta - Université de la Vallée d'Aoste
Relazioni militari fra Stati tedeschi e antichi Stati italiani  
 
Wolfgang Wüst - Friedrich-Alexander-Universität Erlangen-Nürnberg
Autorità capitolari nell´epoca pre-moderna. 
I rapporti tra Sud e Nord delle Alpi. Bressanone - Trento e Augusta - Eichstätt - Costanza    
 
Matteo Borchia - Accademia Roveretana degli Agiati
Scambi artistici tra Roma e il mondo tedesco nel primo Settecento    
 
Andrea Zedler - Universität Bayreuth
Il transfer musicale tra mondo italiano e corti delle casate sovrane di Baviera, Palatinato-Neuburg e Assia-Darmstadt  
 
Alessandro Cont - Soprintendenza per i Beni culturali della Provincia autonoma di Trento
Cardinali nell'Impero e cardinali dell'imperatore.
Coincidenze e discordanze politiche e diplomatiche nel Settecento

 

Sala conferenze della Fondazione Caritro
Piazza Rosmini 5 | Rovereto
La società dei principi ecclesiastici. I rapporti tra Chiesa del Sacro Romano Impero, dinastie regnanti tedesche e stati italiani in Antico Regime